Torna indietro

Inganni d'amore

[...] ad essere originalissimo ed assolutamente inaspettato il modo in cui Ornella Albanese racconta la sua storia: affidando il filtro narrativo interamente al suo protagonista maschile. E' Jacopo a presentarci lo svolgersi della vicenda e ci presenta i vari personaggi, compresa Lucrezia, protagonista sfuggente e suggestiva. Di rado ho subito cos fortemente il fascino di una figura femminile, ma nel guardarla attraverso gli occhi di Jacopo come se insieme a lui lentamente ne fossi rimasta sedotta anch'io. Lucrezia intelligente senza essere pretestuosa, dolce ma sorprendentemente determinata, generosa e sensata, arrendevole ma inflessibile. Lucrezia, per Jacopo, si trasforma lentamente da preda crudelmente designata in un seducente ed inafferrabile enigma, come in fondo sempre una vera donna agli occhi di un uomo.

[...] La rabbia di Jacopo ed il suo profondo senso di ingiustizia non lo rendono mai un personaggio oscuro, al contrario ho trovato che questo romanzo e la storia d'amore tra Jacopo e Lucrezia fossero pervasi di una luce scintillante, complici anche delle sequenze davvero evocative (i primi incontri, il ballo in maschera e la gita notturna tra la riva del fiume e le stelle). Un romanzo piacevole e raffinato di cui consiglio sinceramente la lettura.

Lener
per il testo integrale vai su Isn't it romantic?


Cookie policy